Scegliere il primer

Il primer è fondamentale per far resistere il make up per tutto il giorno in maniera impeccabile. Questo prodotto creerà una base perfetta permettendo al fondo tinta di resistere a lungo evitando che risulti a macchie dopo poche ore, oppure che l’ombretto sbiadisca, o che la matita si sciolga creando un brutto effetto anti estetico intorno agli occhi.

In commercio esistono tanti tipi di primer diversi, da scegliere a seconda delle diverse esigenze e specificità.  Ad esempio, esistono prodotti leggeri per la pelle grassa, che non la appesantiscano e che non ne aumentino la lucidità. Ad esempio, il Photo Finish – Super Light di Smashbox:

Per i visi che presentano zone sensibili o con la couperose, il prodotto più adatto è un primer verde che aiuta attraverso il gioco di colore a ridurre l’effetto anti estetico. Ad esempio, il Photo Finish – Reduce Redness di Smashbox:

Oppure, per la pelle con discromie che non ha un colorito uniforme, esistono prodotti che minimizzano questa particolarità all’incarnato, come il Photo Finish – Even Skintone, sempre di Smashbox:

In commercio si possono trovare, inoltre, prodotti che minimizzano i pori dilatati, come il Photo Finish – Minimize Pores di Smashbox:

Inoltre, esistono prodotti per levigare i segni d’espressione più evidenti, come il Lisse Minute Base Comblante di Clarins:

Per ottenere un perfetto risultato di make up, è indispensabile utilizzare il primer occhi. In commercio esistono prodotti che trasformano il trucco classico in trucco waterproof, come il 24 Hour Photo Finish Shadow Primer di Smashbox:

In questo modo, l’ombretto avrà una durata fino a 24 ore, il colore risulterà più intenso e non sbiadirà durante l’arco della giornata. Questo prodotto a mio avviso è eccezionale. E’ indispensabile quando si vuole andare a ballare e rimanendo perfette per tutta la notte, ma allo stesso modo è utile anche quando si vuole apparire in ordine e come appena truccate anche dopo 8 ore di lavoro.

Lo stesso primer può essere  steso anche sulle labbra per avere un rossetto perfetto a lungo. Per un risultato ottimale, dopo l’applicazione attendere un minuto prima dell’applicazione del make up.

Come usare il primer

Ricordate che il primer va steso in piccole quantità, dopo averlo leggermente stemperato con le mani e con esse applicato. Di quello per gli occhi ne basta un chicco di riso per entrambe le palpebre (non un chicco per occhio, ma uno per tutti e due). Nei casi di pelle con particolari esigenze può essere opportuno usare più di un primer viso. Ad esempio, per un viso con pori dilatati sulla zona T e senza particolari esigenze sulle altre aree è utile picchiettare il prodotto più specifico solo sulla zona interessata, usando invece un primer classico sulle aree restanti. Questo vale anche come rimedio nei casi di couperose solo su alcune zone del viso, in cui si può trattare solo quelle parti con il primer verde.

Primer e trucco

Una volta terminato il trucco, vaporizzare un fissativo è una ulteriore garanzia di una tenuta impeccabile. Un esempio è l’Acqua Primer di Smashbox:

Per un chiarimento o un consiglio su come scegliere e usare questo tipo di prodotti, lascia un commento o visita la mia pagina per la richiesta di consigli!