Perché usare il fondotintail fondotinta per il viso

Il fondotinta è il prodotto fondamentale per un make up perfetto. La sua applicazione permette di  ottenere un incarnato uniforme, minimizzando le piccole imperfezioni, le macchie pigmentate e le eventuali discromie dell’epidermide. Allo stesso tempo permette di rendere il viso più luminoso. L’uso del fondotinta consente di proteggere la pelle dallo smog e dal freddo. Inoltre, i prodotti di ultima generazione contengono principi attivi che non solo idratano, ma sono veri e propri prodotti curativi anti-età.

Come farlo durare a lungo

Per far durare a lungo il fondotinta ed evitare che ingrigisca oppure che sbiadisca in particolari zone del viso durante la giornata, è innanzitutto necessario che la pelle sia ben curata. Una giusta detersione e idratazione sono un ottimo punto di partenza. Applicare il primer prima del fondotinta permette al make up di resistere tutto il giorno. Per saperne di più sull’uso del primer leggete il mio articolo: Il primer giusto e come usarlo. Per una durata ottimale del fondotinta, è anche importante scegliere il prodotto giusto per il proprio tipo di pelle.

Come scegliere il fondotinta giusto

Prima di tutto, per scegliere il fondotinta giusto dobbiamo valutare che tipo di pelle abbiamo e quale tipo di risultato finale vogliamo ottenere. Difficilmente avremo un buon risultato se le caratteristiche del prodotto non sono adatte alla nostra pelle, o se non creano l’effetto che ci aspettiamo.

Ad esempio, una pelle grassa dovrà evitare prodotti troppo corposi. Questo per non avere diversi effetti sgradevoli: che il viso si lucidi in poco tempo, che il prodotto non risulti confortevole e che si crei un effetto di spessore antiestetico. Per questo tipo di pelle sarebbe meglio indirizzarsi su fondotinta compatti in polvere, che hanno il vantaggio di assorbire il sebo in eccesso e di poter essere ritoccati più volte al giorno, secondo le necessità. Questi prodotti, però, non hanno una coprenza elevata. Per questo, se si devono nascondere piccoli foruncoli, meglio applicare prima un correttore. Nel caso in cui l’imperfezione abbia una colorazione tendente al rosso, l’utilizzo del correttore verde aiuterà a neutralizzarla.

La pelle mista ha a disposizione un’ampia gamma di fondotinta fluidi tra i quali scegliere: da quelli meno coprenti, con effetto nudo, a quelli con una coprenza più elevata. Un consiglio che voglio dare, soprattutto a chi tende a lucidarsi sulla zona T, è l’utilizzo del fondotinta Shiseido Pureness Matifying Compact come cipria.

Questo permetterà di fissare il fondotinta e di evitare che la pelle diventi lucida. Ovviamente può essere riapplicato durante il giorno nel caso abbiate una pelle che tende a lucidarsi molto, oppure in altre situazioni particolari. Consiglio di utilizzare questo prodotto con il pennello, e non con la spugnetta. Questo per ottenere un effetto trasparente ed evitare che il colore del fondotinta scurisca di mezzo tono.

La pelle secca dovrà scegliere un prodotto più corposo, ad esempio in crema, per dare il giusto comfort alla pelle ed evitare la sensazione di “pelle che tira”. Inoltre, per le pelli mature esistono in commercio fondotinta che contengono principi attivi anti-età, che sono perfetti per aiutare la pelle a combattere i segni del tempo, ma non sostituiscono le creme.

Come scegliere il colore del fondotinta

La prima cosa da tenere presente quando andiamo a scegliere un fondotinta è che, una volta applicato sul viso, non si deve vedere: deve risultare invisibile. Una volta terminato il make up, l’effetto ottenuto dovrebbe essere quello di avere naturalmente una bella pelle: luminosa e uniforme. Bisogna quindi prevenire l’effetto di ispessimento dato da una texture non adatta al nostro tipo di pelle, e vanno evitati i toni che non sono uguali al nostro incarnato.

Per scegliere il colore giusto, il prodotto deve essere provato preferibilmente a lato della mandibola o, in alternativa (anche se meno affidabile) all’interno del polso. In questa zona, infatti, il colore della pelle è il più simile a quello del collo. Cosi facendo, il rischio di trovarsi con un antiestetico stacco di colore si riduce.

Il fondotinta, quindi, deve essere il più possibile simile al colore della pelle, o in alternativa, mezzo tono più chiaro. Un consiglio per non sbagliare è di scegliere tre toni di fondotinta che più ci sembrano adatti al nostro incarnato, e applicarne una striscia per colore sul lato della mandibola, uno vicina all’altra. A questo punto, si può guardare come il colore si adatta al viso. Se il tono vira molto verso l’arancione vuol dire che è troppo scuro, mentre se tende al grigio è troppo chiaro. Quello che risulterà fondersi meglio con il nostro incarnato sarà quello più adatto.

Come applicare il fondotinta

Per stendere il fondotinta possiamo usare il pennello apposito, che permette un’applicazione uniforme e senza stratificazioni, oppure la punta delle dita, nel caso di prodotti fluidi.

Per un risultato ottimale, il mio consiglio, in caso di fondotinta fluido, è di metterne un poco sul dorso della mano, scaldarlo leggermente con le dita o con il pennello e iniziare l’applicazione dal centro del viso verso l’esterno seguendo il senso del pelo. Questo significa partire dal centro della fronte verso destra e poi verso sinistra, raggiungendo le tempie. In seguito, partire dal centro del naso verso gli zigomi, sfumando bene. Ancora, dal mento sfumando verso il basso. La direzione che deve seguire il pennello o le dita è sempre la stessa: verso il basso, cioè nel senso del pelo. Questo per evitare antiestetiche ombreggiature.

Un altro consiglio è di sfumare bene il prodotto appena applicato prima di aggiungerne altro, in modo da avere un bell’effetto uniforme senza un eccessivo utilizzo di prodotto. E attenzione anche a sfumare bene sugli zigomi per evitare stacchi tra viso e collo.

Alcuni esempi di fondotinta

Un fondotinta fluido e a lunga durata con una copertura elevata è il Taint Idole Ultra Wear di Lancome, disponibile qui:

Per un fondotinta compatto in polvere adatto alle pelli grasse o come cipria per quelle miste, questo prodotto della linea Shiseido Pureness:

Ancora, un fondotinta fluido con effetto illuminante e risultato naturale, della linea Miracle di Lancome:

Inoltre, un prodotto fluido con coprenza medio-alta a lunga durata. Il fondotinta Studio Skin – Hydrating di Smashbox:

Infine, il prodotto anti-età con coprenza modulabile Fondotinta Unico di Collistar: